Tommaso d’Aquino; G. Galeazzi (ed.)'s L’ente e l’essenza PDF

By Tommaso d’Aquino; G. Galeazzi (ed.)

Show description

Read or Download L’ente e l’essenza PDF

Similar italian_1 books

Read e-book online Genealogie dell’Occidente PDF

Occidente: parola antica in line with una categoria geopolitica decisamente moderna, da declinare al plurale. Le idee di Occidente sono sorte dentro e fuori le frontiere che si venivano tracciando, ma le assorted origini a cui ciascuna faceva appello denunciano il proprio carattere di miti etico-politici, più che descrivere una genealogia reale.

Extra info for L’ente e l’essenza

Example text

Anzi tutto dunque, « si parte dai dati, forniti o dall'esperienza propria o dall'esperienza e dottrina di altri. Tommaso ricorre spesso all'esperienza propria » sia interna che esterna; « l'esperienza e la dottrina degli altri appartengono al dominio dell'autorità », che ((tiene un posto importante in tutta la scolastica » ; è peraltro da dire che (da tecnica delle autorità, cioé delle citazioni, è complicata, perché può trattarsi di citazioni esplicite o implicite, citazioni dirette o indirette, citazioni letterali o adattate, secondo il metodo antico usuale, ecc.

Korn, Prefazione a J. Maritain, Approches sans entraves (Scritti di filosofia cristiana) (1973), tr. it. , Città nuova, Roma 1977, vol. l, pp. 23-24. Il problema 30 ancilla a servizio della teologia, o a seconda che essa lavori per suo proprio conto. Nel primo caso essa è integrata, in quanto strumento della teologia, in un cammino, ed è a servizio di un'opera che ad ogni tappa della sua elaborazione è formalmente teologica. Nel lavoro che compie allora la filosofia,questa è intera­ mente sotto la direzione dell'habitus teologico.

Ma, pur avendo concepito (( il primo motore immobile non solo come promotore di tutto il perfezionamento che avviene nelle sostanze motrici dei cieli e nelle generazioni e costruzioni delle cose terrestri, ma anche come l'autore dell'ordine che tutte le cose hanno tra di loro, e lo considerò in questo senso il bene in sé e per sé », non è giunto ad affermare che il Motore immobile (( aveva dato ad esse e conservava in esse la loro esistenza, il loro essere ». In breve: l'esistenza del mondo non era considerata come problema: (( Aristotele ha conosciuto bensi l'essere in atto , ma non ha concepito l'essere come atto » .

Download PDF sample

L’ente e l’essenza by Tommaso d’Aquino; G. Galeazzi (ed.)


by Michael
4.3

Rated 4.80 of 5 – based on 9 votes